Goodmorning Brescia (245) – CTM: “la stessa luce che…

si accende quando nasce un Re!” recita un verso della bella e celeberrima «Vent’anni», la canzone che, nell’ormai remoto anno 1970, Massimo Ranieri presentò alla nazional-popolare Canzonissima. Ed è proprio quel brano e quelle parole che mi sono venute in mente (misteri del funzionamento della mente umana!) allorché, ieri sera, sono entrato all’interno del rinnovato e completamente ristrutturato, Teatro di Rezzato denominato CTM, che sta per Cinema, Teatro e Musica.

Un collegamento emozionale quanto logico, se si pensa che in anni in cui altre priorità hanno costretto gli amministratori locali e nazionali tagli di bilancio spesso sanguinosi, la nascita di un nuovo sito teatrale (di grande qualità tecnica, in questo caso) questo corposo investimento pubblico in Cultura rappresenta davvero la nascita di qualcosa di straordinario: la nascita di un Re… di quelli di una volta, appunto.

.

.

.

«Un’operazione ambiziosa le cui difficoltà, non ultime quelle intervenute a causa dell’imprevista quanto imprevedibilmente lunga e profonda crisi pandemica, e i cui importanti costi hanno reso ancora più ardua» non manca di ricordare il Sindaco di Rezzato Giovanni Ventura nella lunga e commossa prolusione allo spettacolo di inaugurazione al cospetto di una platea e di una galleria gremite in ogni ordine di posti . «Asperità che sottolineano» prosegue il Primo Cittadino, prima di passare all’illustrazione delle intenzioni operative dell’Amministrazione e delle strategie che permetteranno di raggiungere gli scopi prefissi, «la ferrea volontà di tutti noi di affrontare la sfida e portare a termine con pieno successo quella che, giorno dopo giorno, si è rivelata una scommessa che, ora possiamo finalmente riconoscerlo con grandissima soddisfazione, alla fine è stata pienamente vinta» confessa con legittimo orgoglio.

«La conduzione dell’attività artistica del Teatro sarà affidata a un Gestore competente e affidabile per la scelta del quale è già stato predisposto il bando» annuncia poi, prima di congedarsi per passare la parola alla conduttrice della serata.

.

.

La conduttrice della serata, già: la colta e briosa Elena Bonometti (Assessore alla Cultura che, insieme all’Assessore ai Lavori Pubblici Matteo Capra, è da considerarsi uno dei più importanti artefici dell’avvio e della felice conclusione del progetto CTM) ha diretto la serata con la maestria di un professionista dell’intrattenimento, dispensando preziose informazioni artistiche su brani e interpreti e con una scelta dei tempi che non può non essere collegata, oltre che alla sua preparazione specifica, anche alla lunga e preziosa esperienza in seno al Consiglio di Amministrazione del C.T.B.

.

.

Quanto ai musicisti e ai cantanti (la soprano Francesca Gaiardoni, il basso Ugo Cingano, il flautista Stefano Zanon e il pianista Paolo Baccianella) non c’è altro da dire se non che hanno eseguito con maestria i brani di diverse tipologie (opera, operetta, musical…) che sono stati loro assegnati, catturando l’attenzione e il trasporto degli spettatori e riscuotendo i loro convinti consensi applausi durante lo spettacolo che alla fine di esso.

Insomma, un eccellente battesimo, per il nuovo Re…zzato.

.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è leonessa.png     Bonera.2

 

Un commento su “Goodmorning Brescia (245) – CTM: “la stessa luce che…

  1. Complimenti x la superserata inaugurale . Siete un team veramente capace e tenace. Bravo il Sindaco Giovanni Ventura. Un sindaco UNICO per Rezzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *