Autore: Patrizio Pacioni

Goodmorning Brescia (179) – Tre miti per recuperare e valorizzare un pezzo importante della Città

Ed ecco che, dopo poco più di un anno, andiamo a riprendere dai nostri ormai consistenti archivi un articolo pubblicato a inizio del luglio 1919 che, se volete, potete ritrovare…
Leggi tutto

Goodmorning Brescia (178) – Da Urago d’Oglio all’Isola di Scheria, Marta va veloce

. . Dunque mi trovo a scrivere per il secondo giorno di seguito ispirandomi a un articolo pubblicato sull'edizione bresciana del Corriere della Sera. La colpa, naturalmente, non è mia,…
Leggi tutto

Goodmorning Brescia (177) – Garibaldi e i suoi mille (alloggi)

. Ricordo la prima volta che incontrai Patrizio Pacioni, praticamente all’inizio del suo percorso artistico. Lo scrittore, che abitava a Piacenza (stiamo parlando dei primi anni del nuovo millennio) mi…
Leggi tutto

Post It (23) – Di ottusi e faziosi, ne abbiamo?

. . C'è chi, stamattina, continua a proporre e diffondere battute (che non fanno inimamente ridere, se questa ne è l’intenzione) sul fatto che il Governo Conti abbia imposto, a…
Leggi tutto

Post It (22) – I fiori rigogliosi e malati del giardino degli ignavi.

. Io non ho visto niente. Io non c'ero e, se c'ero, sicuramente ero addormentato. Dichiarazioni sentite più volte, sia nella realtà che nelle opere letterarie oppure nei film che,…
Leggi tutto

Il Teatro: da sempre puzzle di crucci, vitalità e… immensa fantasia.

. È diventato, da molto tempo ormai, una specie di mantra pessimista e sconsolato: «I quotidiani cartacei sono destinati a morire, soppiantati dalle notizie diffuse on line». Un ritornello sempre…
Leggi tutto

Nino Nicolosi e gli occhi della memoria: un patrimonio da valorizzare

. Le immagini non sono e non potranno mai essere “la Storia”, ma la Storia la possono documentare, più e meglio di ogni altro strumento disponibile. Certo, le fotografie scattate…
Leggi tutto

Una Mamma che tutti dicono di amare. Ma sarà vero?

. «Quanto siete belli! Sembrate petali di tulipani su un prato» è il saluto affettuoso che Lucilla Giagnoni  riserva agli spettatori riuniti all'interno del chiostro illeggiadrito da un verde  tappeto…
Leggi tutto